martedì 6 ottobre 2015

perseverare o preservare???

DAY 30-2015
06 ottobre 2015
buonasera a tutti
Dopo la gara di domenica e l'allenamento di oggi mi sto ancora ponendo delle domande e cercando delle risposte dentro me stesso e da chi mi sta vicino.
Sono qui a scrivere nel buio della mia cameretta con Gundam che mi guarda fisso.
Oggi mi sono allenato lo stesso nonostante non sia ancora al top della forma, ma avevo bisogno di conferme da me stesso e avevo voglia di indossare le scarpette. Il programma odierno prevedeva un progressivo fatto così: 20' a 5 che sono andati bene, anche perchè 5 al mille non è una velocità proibitiva. Subito dopo 20' a 4,30 e anche qui li ho tenuti abbastanza bene nonostante il percorso fosse leggermente in salita, con dei picchi a 4,20. Certe volte è proprio difficile trattenersi. E il 3° segmento prevedeva 20' a 4,15. ecco dei 20' da fare ne ho fatti 5'! Ho tenuto finchè potevo, ma non penso sia un problema di gambe anche perchè  ho fatto 10 km a Lugano a 4,13, quindi una ventina di minuti me li sarei dovuti mangiare. Lì mi è tornata in mente l'idea che da un pò di tempo mi frulla per la testa: E se fosse che non ho voglia di fare fatica? Che appena sento i sintomi dello sforzo mi autoconvinco di non farcela?
Cazzo, se Giovinco è capocannoniere della major league soccer ce la posso fare anche io! Se ibou Ba è arrivato al Milan con quella capigliatura perchè non ce la posso fare io?! In fondo basta solo perseverare.
è proprio vero che la corsa ti da tanto, ma ti sa togliere tantissimo...
Vabbè vado a preparare la borsa per l'allenamento di domani

domenica 4 ottobre 2015

Pavia Corsa

Pavia Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

DAY 29-2015

domenica 04 ottobre

buonasera a tutti

é passata qualche ora dalla fine della "Corripavia" e, la sensazione di vomito non mi é ancora passata. Come non riesco a metabolizzare il fatto di essermi ritirato, vuol dire scegliere la strada più breve. Puntavo molto su questa gara e avevo delle aspettative veramente ampie, tant'è che mi ero affidato ai miei supereroi preferiti per darmi la forza e portarmi all'arrivo, forse mancava Thor. Si mancava!!!

E non penso di dire un eresia nell'affermare che l'ora e trenta era alla mia portata. Lo dico cosi a "titulo" informativo che venivo da una settimana di Virus con il culmine ieri della febbre, ma non può essere una scusante (anzi, se lo sto dicendo vuol dire che sto facendo "handforward e mi sto compatendo) x il mio ritiro al 13 km. Avrei potuto non andare, ma vuoi mettere la bellezza del potersi ritirare come il più meschino e becero cagasotto di turno! E poi le ripetute a metà settimana mi sembravano fossero andate bene e mi facevano ben sperare. A mio favore posso dire di non aver ritirato neanche la medaglia, perché obbiettivamente non me la meritavo e mi sembrava fuori luogo. Ma il pacco gara si! Tornando alla gara di oggi ho corso con la maglietta termica a maniche lunghe il 4 ottobre, un anzianissimo, nonostante (a casa) abbia rifatto tre volte la borsa non sapendo come vestirmi ed anche prima della gara mi sia cambiato per ben 2 volte. Sono partito cosi:

per poi cambiarmi di nuovo e vestirmi da bambino di 6 anni che corre il cross per tutti, quelli che le madri bardano all'inverosimile per la paura di prendere la pertosse. Mentre gli altri si scaldavano, io ero fermo appoggiato alla transenna guardando il nulla, tutto pezzato e con la sensazione che da li a poco avrei vomitato persino l'anima. Infatti avevo preannunciato che intorno al 3°km avrei sboccato, è sempre bello dichiarare la palla in buca. Alla partenza decido comunque di partire con l'andatura prefissata di 4.15 ma da subito vedevo che i palloncino dell 1h30" (che era il mio obbiettivo finale) si allontanava piano piano senza riuscirlo a recuperare, nonostante tenessi un passo di 4.16, adesso guardo per la prima volta i passi medi al km e noto con piacere che solo per i primi 3 km sono stato intorno a quel passo. Ma al 6 km mi fermo la prima volta per provare a vomitare seriamente nonostante le avvisaglie precedenti. Quindi mi fermo provo a espletare e riparto in una maniera indecisa sul da farsi, se andare avanti o fermarmi. Decido di continuare perché nonostante tutto vedevo ancora il palloncino del mio obbiettivo, non lontanissimo, ma a 600 mt da me. Subito dopo leggo il cartello della deviazione per i 10 km pensando seriamente di finirla li, ma opto per trascinarmi ancora più avanti, non volevo fare la fine di settimana scorsa a Lugano,con un passo medio di 5.30 sempre con quella sensazione di tirare su l'anima, in fondo mi mancano solo 8 km alla fine. Al 13 km decido di fermarmi e chiedere indicazioni ad un vigile per tornare al punto di partenza. Quella é una di quelle cose che ti deprime, mi e capitata oggi e a Treviso un anno fa. Colgo l'occasione per mandare a fanculo quello che vedendomi arrancare ha detto ai suoi amici: " eccolo qui il fenomeno che é partito a razzo e adesso striscia". SUCA.

mercoledì 30 settembre 2015

che motore!!!

DAY 28-2014
mercoledì 30 settembre
buonasera a tutti
Dopo i bagordi culinari di ieri sera, stamane mi sentivo un po strano. Ore 23.45 2 fette biscottate con marmellata di mirtilli e 5 con la nutella e poi milioni di cucchiaini di quest'ultima. Me lo meritavo, perché l'allenamento di nuoto mi ha steso e poi ho bisogno di dolcezza visto che mi manca la mia famiglia. Quindi oggi di buon ora sono uscito per fare le ultime ripetute in vista della mezza di domenica. E cosa ho tirato fuori? Il pantaloncino corto corto che non lascia niente all'immaginazione e fa vedere le mie bellissime gambe pelose. Ho scelto questo outfit perchè erano pochi km da fare e non c'era pericolo che il grasso sfregasse causando irritazioni. Diciamo che, le ripetute, sono andate bene spingendo più del tempo prefissato, volevo provare. Il programma odierno prevedeva 5x1000 da fare in 4'15", ma fatte in 3'56"/3'53"/3'50"/3'53"/3'51". Il primo era x tarare un po l'andatura, vedendo una risposta eccellente delle gambe ho cercato di spingere progressivamente fino alla terza. Vedendo il 3'50" decido di tirare un po il fiato sulla quarta e spingere di brutto sulla quinta, tant'è che il primo 500 l'ho fatto a 4 al mille, ma poi vedendo che avrei dovuto rallentare tantissimo l'ho un po tirato. Il quinto non é stato proprio quello che volevo ma finirlo in 3'51" va bene. E se lo dico io buona camicia a tutti.

domenica 27 settembre 2015

straLugano 2015

Lugano Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

ho visto che qualcuno aveva questa scritta sulla maglietta: "Vietato fermarsi". ecco, c'è chi va a Lugano per andare a puttane e chi come me manda a puttane una gara. Si, ero iscritto per la 30 km ma
in realtà ho fatto la 10 (quelli che prevedeva la mia tabella). Posso dire in tutta sincerità che mi
sento un po una merda ma non volevo forzare in previsione della mezza maratona di settimana prossima. Comunque bella gara c'e da dire che Lugano o
la svizzera me l'aspettavo come i luoghi che fanno vedere nel telefilm: "Tempesta d'amore" o come nella pubblicità della Milka, ma non e proprio cosi.
Siamo andati in tre a Lugano: io, il Dandy e il Tete,


come al solito ero teso
prima della gara nonostante dovesse essere solo un allenamento, ed indeciso su come affrontarla, se correre forte la prima metà oppure la seconda. Fino all'ultimo momento ero indeciso, allo sparo sono partito subito forte cercando di stare attaccato al culo del Tete e lasciandomi il Dandy alle spalle, sapendo che mi avrebbe ripreso da li a poco, tenendo un buon passo di 4.15
superandolo ogni tanto perchè il Tete quando mi avvicinavo aumentava. Lasciamo perdere lo speaker che, come al solito, dice
il suo nome e a me, che sono attaccato al suo culo, non mi caga di
striscio. Arrivato al bivio tra la 30 e la 10 all'ultimo decido di optare per la 10 km, nonostante lo staff della gara mi intimasse di cambiare strada e nonostante gli insulti di colui che mi aveva fatto da lepre fino a quel momento, ma non
volevo diventasse un agonia trascinandomi fino al 30 km, ci sono delle volte che bisogna prendere delle decisioni importanti. Dal 7 al 10 pensavo di morire, non so da quanto tempo non tenevo un ritmo gara così elevato, pero ho cercato
di forzare perchè avevo notato che al 1° e  all' 8° km era stato più lento di 7" rispetto al passo gara che avrei dovuto tenere. Arrivato
all'arrivo in 42,22, con un passo medio di 4.13, mi sono defilato subito per non far vedere il mio pettorale verde (quello della 30 km) e sono andato mestamente lungo le transenne per guardare gli arrivi dei pro e di tutti i miei compagni, forse li l'errore è stato quello di aspettare tutto sudato con una brezza lagunare che mi sbatteva addosso. Come al solito hanno vinto gli
africani mentre per le donne ha vinto Anna Incerti  inseguita da 2
africane, ci tengo a fare complimenti vivissimi alla Incerti che non si é
presentata, facendo una mesta figura, alla premiazione...mah. Meno male che almeno Calcaterra (tre volte campione mondiale di 100km) si
é presentato ed addirittura è venuto vicino a me per farsi una foto col sottoscritto, vero Tete!?
Comunque sono contento per metà, perchè non ho fatto tutta la gara e di ciò chiedo scusa al Conte e perchè non so se riuscirò a tenere i 4'15 al mille per 21 km.

martedì 22 settembre 2015

#ciaòne

DAY 27-2015
22 settembre 2015
buonasera a tutti
Ne valeva davvero la pena la pena aspettare per il post di odierno. Oggi è stato giorno di ripetute e il meteo è stato dalla mia parte con una leggera brezza. un cielo che aveva lo stesso colore dell'asfalto e non quel caldo soffocante che c'era fino a ieri.
Oggi il menù prevedeva 4x2000 in 8'30"e stranamente non ero attanagliato da quella ansia da prestazione che mi soffoca ogni volta che devo fare le ripetute e quell'auto convinzione della sofferenza. Oggi sono sceso in campo col "cazzimm" infatti sono andate bene, anzi benissimo.
Li ho fatti in 8'10 - 8'05"- 8'02" e l'ultimo, volendo esagerare in 7'50". Mentre correvo l'ultimo mi sentivo come quando Clint, in "Million Dollar Baby" prega Maggie (Mo cùishle) di cercare di far durare gli incontri, almeno, fino alla terza ripresa, ma lei le stende tutte alla prima. Ecco io sto facendo esattamente uguale; mi era stato intimato per l'ennesima volta di stare sui 4.15 al mille ma io no, ho fatto di testa mia ed ho optato per essere più veloce. Devo dire che mi sono dovuto impegnare per cercare il più schiscio possibile, non so se sono in formissima, se il garmin sbagliava o se la pista fosse tutta in discesa, ma oggi mi sentivo leggero. Dall'alto dei miei 80 kg è tutto dire, mi sentivo benissimo e non provavo fatica neanche nell'ultimo che ho fatto, tant'è che avevo pensato di farne uno in più, ma poi ho pensato che fosse meglio andare a casa a mangiare la pasta e fagioli. Ed ho fatto bene. Bene, bene alla grande in previsione della mezza di Pavia dove la tattica di gara è gia stata decisa e pianficata da un po di tempo.
Sono talmente gasato che a superman e batman gli metto un dito in culo e li faccio girare come un harlem globe trotters fa girare una palla da basket


venerdì 18 settembre 2015

lettera di risposta

DAY 26-2015
venerdì 18 settembre 2015
buonasera a tutti
Dear Dembr
Dopo tanto tempo ho deciso di rispondere alla tua lettera di qualche settimana fa. Anche per quello che ti ho fatto oggi. Oggi ti ho lasciato correre senza dirti quanti km o metri stavi facendo perché tanto dovevi fare solo 20x200 in salita per di più in una strada segnata, e la mia compagnia non ti sarebbe servita. So che ti stai guardando in giro per passare ad un multisport, ma non si fa cosi. Dovresti apprezzare i momenti che ho vissuto con te tutte le nuove esperienze, sopratutto quando hai provato a usare il segnale gps in acqua. E che ridere oggi mentre ti guardavo sudare e avere i conati di vomito alla 15 salita e per tutto il viaggio di ritorno, magari la prossima volta non fare colazione alle 9, con un toast alla bologna, e uscire a correre 2 ore dopo, solo io so quanto 6 delicatino di stomaco. Lo so sono un po sadico ma te lo meriti perché mi vuoi abbandonare come hai fatto con gli altri. Ti sei allenato bene anche da solo oggi e quindi ho fatto bene a scioperare. Quando capirai quanto valgo mi rivedrai.
Il tuo garmin
j m,edcvbkiolàjzlsivbugdsg(Emanuele Dambra)

martedì 15 settembre 2015

maratona di Conegliano

DAY 25-2015
martedì 15 settembre 2015
buongiorno a tutti
è un po' strano che scriva a quest'ora, ma per oggi ho già dato! Dopo non essermi allenato ieri, e penso che la scelta sia stata azzeccata, ho deciso di scassarmi di ripetute stamattina alle 07: 4x2000 + 2x1000 + 2x500. è sempre difficoltoso svegliarsi presto se non è per andare a lavoro, però stamattina ho svoltato. Appena suonata la sveglia alle 6 ho effettuato i compitini mattutini: coccolato patussi e concimato il wc. Sono uscito bello propositivo con un solo obbiettivo: Creare un solco, dentro al velodromo, a furia di girare.
Allora i 2000 sono andati cosi : 8'13"/ 8'10"/ 8'16"/ 8'40". Non posso essere contento a pieno per il semplice motivo che avrei dovuto farli in 8'30" e sono stato troppo veloce scadendo nell'ultimo che forse è stato quello più vicino all'obbiettivo prefissato, dopo tutto 'stò popò di roba mi scappava di nuovo la popò, ma questo è un discorso trito e ritrito. I 1000 al massimali sono arrivati come delle sciabole sulle gambe, nonostante mi sforzassi di aumentare il passo mi sembrava di stare fermo ed infatti li ho finiti in 4'16" e l'ultimo in 4'24", con ormai due remi al posto delle gambe e la maglietta inzuppata di sudore. Ce la dovevo fare mi mancavano gli ultimi due 500 che mi sembravano interminabili anche perchè mi scappava sempre la popò, però il nostro allenamento tra sbuffi e asciugamenti di sudore lo abbiamo portato a termine con soddisfazione in 2'05" e 2'07".
Talmente soddisfatto che appena tornato a casa mi sono iscritto alla maratona di Treviso. Si, la maratona di Treviso quella che parte da Conegliano e arriva a Conegliano non toccando minimamente le mura di Treviso, peccato perchè il bello era proprio arrivare nel feudo del sindaco Gentilini. Si, la maratona di Treviso che ti permette di iscriverti 6 mesi prima al prezzo ridotto di 28 euro? 32.70 con diritti e commissioni varie...

domenica 13 settembre 2015

sio belo

Varedo Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

Sono proprio contento di come sia andato il mio allenamento odierno. Alla fine dovevo fare un lento di 1h30' ma penso di essere arrivato tranquillamente a 2 h con un passo medio di 5 al km. Dico penso perché sul più bello mi si è spento il gps e di conseguenza mi sono spento in po anche io. Sono partito da Varedo direzione confini di Monza e ritorno. é andata veramente bene per tutto il tempo che ho corso da solo, ho tenuto sempre lo stesso passo in maniera costante e regolare infatti mi stupivo di questa cosa, ma mi piaceva. Mentre correvo ho beccato un personaggio che mi chiama e mi saluta. Io mi dico: "se mi stai sul cazzo durante tutti l'anno tant'è che non ti saluto, come pretendi che proprio oggi avrei dovuto sprecare fiato nel farlo". Infatti arrivati uno di fronte all'altro ho fatto finta di niente ed ho tirato dritto. Se mi stai sul cazzo mi stai sul cazzo. Mentre tornavo indietro ho incontrato la l'imperatrice del Salento che mi ha portato fino al parco di Monza per vedere il passaggio della gara, ma ahi noi erano in ritardo di 20' ed abbiamo optato per non stare troppo tempo fermi e tornare a casa. Nel tornare a casa abbiamo incontrato il Franz che ci ha scortato fino a casa infatti il ritorno é stato un pelo più veloce ma la goduria è stato stare davanti al Franz, in alcune tratte, o fino a quando mi sono fermato per fare il bisognino. Ho tirato finchè ho potuto tirando il gruppo ma sapevo che stavo esagerando pero volevo vedere dove potessi arrivare. Poi mi sono fermato, potevo correre ancora ma volevo godermi il momento in cui diluviava e camminare fino al punto in cui sono partito infatti me la sono presa tutta e mi é piaciuto.Você viu que no final eu fiz o Português , embora o preço de 28 Half of Monza se meriterebbe.

giovedì 10 settembre 2015

un giorno top e un giorno pot

DAY 23-2015
giovedì 10 settembre 2015
buonasera a tutti
40' a 5km: Ma si vado dentro il parco Borromeo a farli. Mmm... Mi sento bene ma sto andando troppo forte non vorrei pagare nei km sucessivi questa mia spregiudicatezza, e poi quanta gente che c'e, si vede che le vacanze sono finite. Però per essere il 5 km sto reggendo bene é vero che sto andando piano but i'm feel fine. Ahia si avvicina il momento del cambio di ritmo manca meno di 1' sicuramente non farò un altra mezz'ora qua dentro!
30' a 4.30: Faccio un giro ancora qui dentro e poi esco e vediamo cosa viene fuori. 4.39 mannaggia alla miseria devo tenere una media più bassa, cerchiamo di aumentare il passo e andiamo verso la pista di atletica. Il passo medio nn lo abbasso neanche tirato da in carro proviamo ad entrare in pista. Però che velocita, sto andando troppo forte debbo rallentare in po' ma fare ancora 13' qui dentro mi rincoglionisco. Però non sto facendo fatica a tenere i 4.30 qui dentro. Vabbuò faccio ancora 5 minuti e poi proseguo il 4.30 avviandomi verso casa. Basta esco! Mamma mia non è la stessa cosa della pista e tra poco debbo aumentare 3..2...1...

15 a 4.15 non ce la faccio, non ce la faccio, non ce la faccio. Non riesco a stare a 4.15 ma nemmeno a 4.30. Oh mamma come faccio a non riuscire a tenere i 4.15 per 15 dai cazzo no. Basta mollo non ci sto più dentro l'ultimo 1000 a 5 penso di aver sbagliato qualcosa...

mercoledì 9 settembre 2015

marleneeeeeeeeeeee

Paderno Dugnano Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

DAY 22-2015

mercoledì 09 settembre 2015

buonasera a tutti

Non è facile scrivere il post odierno perchè è stato solo un lento di 1h 13' per fare 13 km e qualche spicciolo. Non avevo molta voglia ma dovevo scogliere un po le gambette dopo l'allenamento di lunedì e il nuoto di ieri sera. Perciò ho deciso di sciogliere nel percorso della cava di Paderno. Si può dire che tutti quei sali e scendi mi hanno un po' destabilizzato, ma è stato scelto quel percorso appunto per questo motivo. Sapevo che sarebbe stato un lentone, vista la voglia e i mille pensieri negativi odierni, così me la sono presa proprio easy andando ad un passo di 5.30 al km. Ho sofferto un bel po non tanto di fiato, ma perchè mi faceva molto molto male l'anca e per la prima volta da quando corro al 30' mi sono venute delle fitte allucinanti alla milza. Mai successo, ma c'è sempre una prima volta a tutto e questa prima volta a rischiato di far sì che mi fermassi però, non per vantarmi, sono riuscito a portare il tutto al termine focalizzando il primo obbiettivo di questa stagione agonistica: 1.30 all' Alpincup di Cinisello Balsamo. Ho scelto un tempo relativamente alto perché il mio peso attuale 79 kg non mi permette di essere cosi veloce come quando sono andato a  Riva del Garda dove ho stampato un tempone di 1h25' (+Mattia Pirotti te lo sogni). Tutte le salite di oggi mi servono per abituarmi a quando mi trasferirò in Trentino...

lunedì 7 settembre 2015

anche io in certi momenti mi vomiterei addosso

DAY 21-2015
07 settembre 2015
buonasera a tutti
Questa settimana ho deciso di ripropormi l'allenamento della settimana scorsa. Quindi anche i 2x2000 / 3x1000 / 4x500, mi si è riproposto come quando si ripropone la peperonata dopo uno sforzo enorme. Sono contentissimo xkè sono riuscito a finirli tutti con un tempo relativamente buono:
2000: 8'06" manca ancora tantissimo
2000: 8'07" e il primo è andato
1000: 4'00" adesso dovrebbe essere tutto più facile
1000: 3'56" cazzarola qua sto andando troppo forte e mi sa che non li finisco
1000: 3'57" no, anche Bolt dice che bisogna fare fatica
500: 2" facile facile
500: 1'56" dai che hai quasi finito, minchia ciao Franz
500: 1'57" ne manca ancora uno dopo di questo
500: 1'55" l'ultimo lo sparo tutto...o forse no...
Non é stato facile venendo da una settimana di allenamenti falsati e saltati, ma sapevo che dovevo/volevo farli. E ad ogni giro, in cui ho pensato di mollare, cercavo di riguardarmi mentalmente il video degli allenamenti di Usain Bolt dove dice che x raggiungere i risultati bisogna far fatica e morire. Cosi ho fatto!
Ringrazio chi nel momento in cui stavo facendo più fatica mi ha saputo incitare
Non so se sono pronto per una gara, ma dopo la riuscita di questi allenamenti mi sento il re del mondo


domenica 6 settembre 2015

Cabiate Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

Cabiate Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

DAY 20-2015

domenica 06 settembre 2015

buonasera a tutti

Mi ricordo che quando giocavo al fantacalcio nella mia squadra c'era Pessotto,  ed ogni volta che guardavo il voto era un bel 6 con questo commento:"fa diligentemente il suo compitino". Ecco, se ci fosse un ipotetico fantacorsa o fantarunning, perchè gli inglesismi fanno più figo, avrei anche io quel commento. Oggi avrei dovuto svolgere un lento di 1h20' e cosi é stato ne di più ne di meno. Stamane faceva un po freschino e cosi ho optato per doppia maglietta e k-way smanicato, errorissimo. Appena il sole ha iniziato a pestare ho sofferto come una bestia tant'è che al 2° km ho tolto il k-way e l'ho tenuto in mano per tutta la tapasciata. Siamo partiti troppo a cannone facendo i primi 10 km in 44' ed il 4°km a 4,29, però mi sentivo bene ed ho deciso di tirare fino a quando ho potuto, ed infatti gli altri 6 ho tirato un po i remi in barca. Ho optato per la tapasciata di Cabiate e dal 16° km al 21° ho camminato. Dovevo fare 1,20 e cosi ho fatto per quello dico di aver fatto il mio compitino e niente di più. Appena finito sentivo le gambe pesanti ed ho deciso per bermi una birra (che fa passare l'acido lattico) alle 11:30, come i peggiori alcolizzati. Ma ad ora mi fanno ancora male le gambe in compenso mi ha stonato e mi ha costretto ad andare a letto mezzo fatto.

mercoledì 2 settembre 2015

siamo nelle mani del signore...allenatore

DAY 19-2015
mercoledì 02 settembre 2015
buonasera a tutti
Oggi il mio pensiero è lo stesso di  Vieri quando va in vacanza con Federica Nargi: Vorrei ma non posso.Si, la stanchezza l'ha fatta da padrone. Mi sentivo molto stanco (stranamente sempre qundo debbo fare le ripetute), ma quando non ho voglia di andare a correre  mi ripeto ciò che dice Jan Frodeno nel video dell' Asics: "Alcuni giorni non vorrei allenarmi ma è necessario che io lo faccia". Questo, forse è il peggior errore che noi amatori possiamo fare. Il lavoro odierno comprendeva: 2 x 2000, 3 x 1000 e per concludere 4 x 500. Fatti tutti al parco di Paderno alle ore 13:50 e in questo orario e con questo caldoeravamo 5 persone: IO, un vecchio senza maglietta, uno di mezza età senza maglietta e 2 ragazzi che scaldavano o preparavano la mista.  I 2000 li ho fatti alla grande, nel tempo richiesto, con il primo fatto in 8'10" partendo lentamente aumentando l'ultimo giro mentre il secondo in 8'07"...
La partenza del primo mille, da fare in 4'00" mi è sembrata molto buona, col passaggio ai 100 mt in 24 secondi e il passaggio ai 200 mt in 50" poi fase di stallo ho mollato tutto. Ha ragione il nostro amico Jan ma oggi proprio non avevo le forze di mettermi a correre. L'errore più grosso è stato quello di violentarmi andando a correre lo stesso anche se non ne avevo voglia.Tutt'ora mi fanno male le gambe e le braccia e non so cosa possono c'entrare le braccia con la corsa. Diciamo che questa settimana la sto soffrendo un po' e pensando che i carichi di lavoro non sono ancora al massimo c'è da spaventarsi per quello che mi proporrà il futuro. Siamo tutti nelle mani del signore.


lunedì 31 agosto 2015

ai uill suffrair

DAY 18-2015
31 agosto 2015
buonasera a tutti
Dopo l'allenamento odierno mi merito tutto il tipico gesto della ragazza di colore incazzata, ma fatto dal dottor Zoiberg è più simpatico. Oggi avrei dovuto fare 15x100 in salita e 20'/30' a ritmo mezza, quindi intorno ai 4.15/ 4,20 al km. Sarebbe facile per me dire che l'allenamento non è stato ultimato perché sono andato a correre a mezzogiorno oppure perché il primo km del ritmo mezza l'ho fatto nei sentieri della cava, ma poi penso ad Ariet Merritt primatista mondiale dei 110 ostacoli che ha gareggiato e vinto la medaglia di bronzo sapendo che da lì a 4 giorni avrebbe subito un trapianto di reni. Quindi poche chiacchere e guardiamo in faccia la realtà, sono ancora indietro con la preparazione e mentalmente soffro ancora troppo. I 100 metri in salita sono andati bene. Finiti questi avrei dovuto fare 20'/30' a ritmo gara. La prima intenzione era trotterellare fino alla pista e lì iniziare a fare 20' (perché é sempre meglio in meno che in più), invece ho optato per fare la pausa prefissata di 5' appena finite le salite e correre i km veloci partendo da dentro alla cava di Paderno Dugnano e arrivando alla pista del parco. Il primo km, quello dentro alla cava, con annessi scollinamenti è stato fatto in 4'23", il secondo arrivato giù in pista l'ho fatto in 4'13", quindi non male. L' errore, arrivato in pista, è stato quello di contare i giri che mancavano a finire l'allenamento. è un errore che faccio troppo spesso. Cosi al 10' ho alzato bandiera bianca e mestamente sono andato sotto la doccia senza thé caldo. Ha proprio ragione Gloria Gaynor a cantare i will suffrair (io soffrirò)

domenica 30 agosto 2015

io ce l'ho profumato

DAY 17-2015
Domenica 30 agosto 2015
Buonasera a tutti
Sapete chi è questo?


Alessandro Fabianè campione europeo e mondiale di duathlon Under 23, e campione italiano assoluto di specialità dal 2009 al 2014.. Tu non 6 nessuno quindi e inutile che te la meni. Tutto questo perchè mi è capitato di assistere ad una scena patetica, tra due atleti, mentre facevo la fila per ritirare il pettorale. In maiuscolo è scritto il momento in cui uno dei due alza la voce per farsi sentire dal resto della coda:
Atleta 1: Allora? Come va?
Atleta 2: Ma niente sto dimagrendo perchè stò preparando L'IRONMAN A BARCELLONA. é normale perdere un po' di massa...
Ma vaffanculo a chi vuoi che gli fotta il fatto che stai preparando l'ironman (ed oltretutto mi hai fregato il posto nella fila perchè hai fretta) ! E come se io spaccassi le palle perchè sto preparando la pastasciutta. I triatleti sono come le belle donne se la menano e pensano di avercela solo loro. Non tutti, solo i più ignoranti . Tutti che ti guardano con quella faccia: " pezzente nuoti senza la muta". Si non ce l'ho però arrivo lo stesso davanti a te! E non voglio continuare sennò qualcuno si prende male.
La gara di oggi era organizzata benissimo con un grande pacco gara fatto di 2 cuffie, borraccia termica, asciugamano, boa e un ricco buffet. Ero un po teso prima della gara, anche perché l'acqua era un po' mossa e formava delle onde che non promettevano niente di buono. Ero talmente nervoso che sono andato a fare pipi due volte in un' ora,  e una in acqua poco prima della gara. L'acqua non era fredda anche grazie a me! Prima dello sparo avevo deciso di aspettare un po' più indietro e aspettare partissero tutti gli altri per far si di non prendere calci e pugni soliti nelle partenze delle gare di nuoto. Da subito mi sono accorto che i miei occhialini junior facevano entrare acqua e quindi parecchie volte mi sono fermato per svuotarli (facevano acqua da tutte le parti). Ho deciso di fare il mio passo e non guardare chi mi stava davanti o dietro forse è per questo motivo che 2 volte ho sbagliato strada. I primi 750 mt li ho passati in scioltezza facendo il mio passo nuotando bene e fermandomi alcune volte per togliere l'acqua dagli occhialini, e avendo pure le onde a favore. Nel 750 di ritorno con le onde a sfavore ho fatto più fatica perché perdevo sempre il riferimento e non riuscivo a vedere dove andavo, e bevevo anche molta acqua facendomi perdere il ritmo della respirazione. Ad un certo punto mi sono visto affiancare e passare da uno che nuotava a dorso e da una che nuotava a rana. Quella a rana l'ho presa ed nuotato un po' con lei mentre quello a dorso era un maledetto motoscafo. Alla fine x fare 1500 mt ci ho messo 36'18" e il primo 18' ,che fulmine. Comunque sono contento perché nonostante la strizza iniziale mi sono divertito ed ho preso fresco in acqua. E come la maratona prima di fare una gara di nuoto mi dico sempre: "basta, non le voglio più fare". Adesso sto pensando gia a quella dell'anno prossimo.

mercoledì 26 agosto 2015

#fuoricèilsole #nonneavevopropriobisogno

DAY 16-2015
mercoledì 26 agosto 2015
buonasera a tutti

#fuoricèilsole è il trend topic di quest'estate. Ma dopo che ha diluviato una settimana, proprio oggi che dovevo fare un allenamento particolarmente duro, dovevi rompere le palle a fare 35°.
L'allenamento odierno era composto cosi: 1x2000 con 2' di pausa, 1x1600 con 1'45" di pausa, 1x1200 con 1'30" di pausa, 1x800 con 1' di pausa e 2x400 con 45" di pausa.
Il 2000 in 8': è andato bene appena partito mi sembrava di andare piano, ma al passaggio ai 200 mt ero nel tempo giusto 44", ho patito un po', ma alla fine allo stremo delle forze l'ho concluso nel tempo prefissato.
Il 1600 in 6'30": anche qui sono partito con le dovute precauzioni cercando di incrementare l'andatura in base al passaggio dei 200 mt, del 400 e del 1000.  Devo dire che tutto sommato finire incrementando ti fa capire che ancora un po' di benzina ce ne hai.
Il 1200 in 5': le gambe iniziavano a far male e a diventare proprio dure, ma non potevo abbandonare l'allenamento visto che già lunedì avevo optato per il ritiro.  Poi perchè l'allenatore mi aveva chiesto di finirlo. Al passaggio ai 400 mt ero sopra di 6" nella tabella di marcia e di conseguenza mi è toccato amentare l'andatura gli ultimi 800 mt per non perdere il treno che mi avrebbe portato a concludere questo 1200 nel tempo prefissato.
L' 800 in 3'15": qui sono partito veramente piano e avevo paura di non riuscire a portarlo al termine, ma con un colpo di reni sono riuscito a finirlo e a portarlo a casa, non senza faticare mentre correvo sbuffavo talmente tanto da sembrare una locomotiva.
I 2x400 in 1'37": non ne avevo veramente più e le gambe erano veramente dure e appena partito per il primo sentivo veramente la pesantezza. Ci ho messo tutto me stesso e anche un po' di più per stare sotto l'1'40". Il secondo è stata tutta una altra cosa, intenzionatissimo a dare il tutto per tutto e disposto anche a vomitare l'ho finito con lo stesso tempo di quello precedente. Nonostante in quello precedente avevo fatto meno fatica. Per quest'ultimo  avevo iniziato a propormi di stare intorno all' 1'26/ 1'30", ma ho visto che proprio non ci arrivavo. Andavo talmente piano che Pizzul poteva fare il commento del mio 400 in slow motion naturale. Alla fine, tranne i 400 sono riuscito a stare intorno alla media di 4' al km, non male per un ciccione.
Dopo aver portato a termine quest'allenamento mi sento talmente figo che anche io come Batman potrei andare da Superman e dirgli: " Dimmi tu sanguini...? Lo farai!

lunedì 24 agosto 2015

piangiamoci addosso

DAY 15-2015
lunedì 24 agosto 2015
buonasera a tutti
Se il buongiorno si vede dal mattino stamane al suono della sveglia alle ore 3 avrei dovuto capire molte cose. Appena ho sentito la sveglia suonare la prima cosa detta, con ancora gli occhi chiusi é stata: "sono stufo". Li ho capito che avrei faticato x tutto il resto della giornata. Si, mi sentivo stanco e ancora dovevo poggiare i piedi per terra, forse perchè non avevo recuperato dall'allenamento di ieri. Però oggi mi dovevo e volevo allenare. Avevo un 500 veloce + 200 surplus + 300 veloce per 10 volte. A me questi allenamenti veloci, come le ripetute, mi mettono l'ansia perchè so che ti portano al limite dello sforzo, ti fanno finire senza fiato e psicologicamente possono essere di aiuto, se li fai bene oppure no se non li porti a termine. Arrivato al campo di allenamento o di guerra, dipende uno come la vede, mi sono posto di suddividerle in 2 maxi serie da 5, la cosa sembrava funzionare tant'è che riuscivo a fare il mille, si perché 500+200+300 fa 1000, in 4.16 non di più anche il sesto, che è stato quello che mi ha messo il tarlo nell'orecchio intimandomi di smettere, l'ho portato a casa in 4.19 quindi vuol dire che non sono proprio da buttare via. Il 7 é stato la mia condanna perchè  ammetto da 10 che dovevo farne ne ho ultimati solo 7 (quindi dividere in due maxi serie non è servito a una fava). Come dico sempre quando non termino un allenamento mi dispiace. L'ultimo, sono talmente arrivato stanco, che l'ho finito in 4.35. 15" in più di quello precedente. Ho sbagliato a fermarmi avrei dovuto continuare x sforzare un po' le gambe e la testa anche perchè bisogna spostare l'asticella sempre più in là altrimenti...


domenica 23 agosto 2015

Varedo Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

Varedo Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

DAY 14-2015

domenica 23 agosto 2015

buonasera a tutti

Mamma mia
che fatica. Non avrei mai pensato che aumentare il minutaggio mi
avrebbe causato tutta questa fatica. Fortunatamente il tempo era dalla nostra, una giornata ventilata con della pioggerellina fine che ti da quella sensazione di refrigerio....Debbo dire che mentalmente
sono molto labile, l'allenamento odierno ne è stato la conferma Sono uscito, come al solito, con il Tete e Paolo.
Io avrei dovuto fare un lento di 1.20' loro un medio di 1.30'. Ero
indeciso se mettermi in discussione con un andatura tra i 4.30 e i
4.40 per un tempo così ampio, non sono più abituato. Per quello dico
di essere psicologicamente labile, se mi autoconvinco di non farcela
va a finire che non ce la faccio. C'è da dire che nonostante tutto
ho portato a casa 17 km in 1.20. Abbiamo fatto il tratto di strada
che costeggia il Villoresi da Varedo a Monza fatto altre volte ma
comunque un bel tracciato scorrevole leggermente in discesa ad andare
e leggermente in salita a tornare. Sono stati subito veloci i primi
km toccando anche i 4.31 al 10 km, ma quando ho visto i miei compagni
di allenamento essere costanti con un passo molto più veloce del mio ho
deciso di tornare indietro con un passo sempre più lento perché
l'importante era arrivare vivo alle macchine. Sono contento di come e
andato l'allenamento anche se in calare, nonostante fino all' 11 km ho tenuto un passo di 4.45 al km. Forse sarebbe stato giusto
fare il contrario, ma va bene e penso che arriveranno tempi migliori.

sabato 22 agosto 2015

salirò

DAY 13-2015
sabato 21 agosto 2015
buonasera a tutti
Scusate la foto qui di fianco ho dovuto spostare i capelli per riuscire a farvi vedere la strada che porta all'Himalaya. Non è facile trovare delle salite lunghe x allenarsi. É vero che la vita e fatta a scale ma non a salite lunghe 200/300 mt, e cosi ripide da permetterti di aver le gambe che bruciano come quelle dell'uomo torcia. Oggi avrei dovuto fare 6x300 in salita e 4x500 in piano. Il 6x300 é stato cambiato in 9 da 200 vista l'impossibilità di trovare salite cosi lunghe nella zona di Paderno. Ho passato 30 minuti alla cava a cercare una salita che mi permettesse di svolgere l'allenamento in maniera decente, ma chissà come mai tutte le salite della cava sono di misura tra i 100 e 150mt. C'e uno statuto internazionale che dice che le salite sopra i 150 mt sono illegali tranne che nelle parti di Como? Alla fine dopo tanto cercare mi sono dovuto adattare e fare mia una salita con difficolta amplificata causata da scale al 120 mt e ciotolato al 140 mt. Le ho fatte tutte tra 1'00" e 1'03" per poi scoprire che non era abbastanza ripida. Immaginavo, ma era il massimo che c'era. I 4x500 sucessivi sono andati bene mi ero imposto di farli intorno ai 2 minuti e sono riuscito a stare addirittura sotto. Con l'ultimo in 1.51. É li che il mio allenatore ha capito che il lavoro svolto in precedenza non era faticoso come sperava e che la pendenza non era come "il Belingeri" (una salita ripidissima di 100 mt in quel di Cesano Maderno). Mi dispiace aver mandato all'aria un allenamento, ma adesso sono alla ricerca di qualche salita più lunga e ripida. Sapete darmi qualche dritta???

giovedì 20 agosto 2015

sempre detto che la grammatica è importante

DAY 12-2015

Giovedì 20 agosto 2015
Buonasera a tutti

Un ingresso alla Pif. Sapete chi è questo?
Questo è Mauricio Pochetino, giocatore e sucessivamente allenatore argentino attualmente al Tottenham (così dice wikipedia).
Sapete chi è questo?
Questo è il mio nuovo costume da piscina. Il suo nome è: Pacchettino. Chiamato così perchè è talmente stretto da tenere tutto cosi vicino da sembrare superdotato. è il costume dei miracoli, altro che il milione di posti di lavoro del Cavaliere. é colui che sposta gli equilibri, altro che Zlatan Ibrahimovic (e ancora attendo che qualcuno mi spieghi il significato che tutti i giornalisti sportivi di calcio continuano a dire).
Come avrete potuto immaginare oggi è stata la giornata dedicata al nuoto. Chiedo scusa per il post di ieri, ma è stato fatto un po' di fretta ma volevo condividere con voi almeno un po del mio allenamento.
Torniamo al nuoto. é stato un allenamento frettoloso fatto in 51'57" causa l'ingresso in piscina alle 13.20 e l'entrata agevolata, di 6 euro, termina alle 14.30. Ho fatto 500 mt di riscaldamento misti e 1500 mt ad un andatura più sostenuta in previsione della traversata di Peschiera del Garda del 30 agosto. Posso dire in tutta sincerità che ho fatto fatica a spezzare il fiato e non so con certezza come possa andare, ma ci tengo a fare bene e stare sotto i 40' totali. I primi 500 sono stati lenti, non mi ricordo se in 19' o in 29', poi sempre più progredendo fino ad arrivare agli ultimi 100 mt a tutta e respirando ogni due bracciate. Nel fare la progressione mi sentivo un po' come la Federica nazionale invece, immagino, chi mi vedeva da fuori mi scambiava per un pellegrino o per Ernesto Pellegrini ex presidente dell'inter.,. Chiedo scusa alla signora che tallonavo e costringevo a scansarsi ogni volta che incrociavo e colgo l'occasione per dirle che aveva ragione lei e che quella è la corsia lenta ed io ero lì solo perchè era la più vuota (me la meno).

lunedì 17 agosto 2015

corto circuito training

DAY 10-2015
Lunedì 17 agosto 2015
Buonasera a tutti
Oggi circuito training. Praticamente ho fatto 4 serie di esercizi per il potenziamento delle gambe, intervallati con dei 200 mt di corsa sciolta, tutto questo ripetuto per quattro volte. Per concludere in bellezza 15 x 200 mt. Gli esercizi erano: Mezzi squat, corsa calciata, skip e affondi jump. Ecco quest'ultimi erano non li avevo mai fatti e devo dire che sono proprio infami. Praticamente sono affondi, tipo quelli che si fanno in palestra coi pesi, però saltando per il cambio di gamba. 15 volte per gamba. Non vi dico il mal di gambe soprattutto non vi dico come reagivano le gli arti nei 200 mt di corsa sciolta. Mi sento sempre un pò pirla a fare gli esercizi per la corsa, non so perchè ma mi sento sempre un po goffo nel farli. Però vanno fatti! In tutta sincerità posso dire che non ho fatto 15 volte i 200, ma 9! Non ne avevo proprio più al livello di gambe, l'acido lattico é arrivato fino alle orecchie e volevo tornare a casa da mia moglie e mio figlio.
Io sono il cavallo del video sottostante...


domenica 16 agosto 2015

posto di chiacchere

DAY 9-2015
domenica 16 agosto 2015
buonasera a tutti


"Minchia signor tenente, faceva un caldo che si crepava..."
Ho deciso di iniziare il post odierno in questa maniera per un motivo che vi spiegherò più avanti.
Oggi ho fatto un bel lentone che neanche il più professionista delle balere potrebbe mai imaginare: 75'. é stato un giro partito da Cesano Maderno, transitato alla Porada e ritornato a Cesano. Pensavo di patire invece è passato abbastanza sciolto con punte di passo al km molto alte, come al 12 km abbiamo piazzato un 4',39". Dico abbiamo perché eravamo i soliti 3 dell'ave maria o i 3 dell'oca selvaggia o i 3 porcellini: io, Paolo e Tete. Ormai facciamo trio fisso da un bel po' di tempo (tranne alla Monza-Resegone, ma questa è un altra storia). Mi sono divertito, anche se nei primi minuti di riscaldamento avevo i battiti a mille e il fiato corto, infatti pensavo che non ce l'avrei mai fatta, alla fine della fiera ho fatto 15,52 km in 1 ora e 15 minuti con un passo medio di 4.53, non male. Il tempo è stato clemente non piovendo e lasciando una temperatura gradevole per tutto il tempo della nostra corsetta, tranne nel finale.Fortunatamente avevo già finito. è anche vero che come tutti i super eroi che si rispettino noi runners agiamo la mattina presto. Erano le 7.30, per me e il Tete, invece Paolo come al solito è arrivato in ritardo...
Era da tempo che non mi sentivo così bene e provavo fatica nonostante il passo alto per la mia condizione attuale. Vuol dire che siamo sulla strada giusta. Grazie Luca. Avrei dovuto fare 70' di corsa ,ma li ho portati fino a 75' e poi ho deciso di fermarmi e camminare fino a casa. Lì ho trovato ciò che richiama l'inizio del mio post odierno, Una pattuglia dei carabinieri che vedendomi camminare mi ferma e mi chiede come va, vi posto tutto il dialogo tra me e l'appuntato:
Lui: Ciao
Io: Ciao
Lui: Buongiorno
Io: Buongiorno
Lui: Tutto bene?
Io: Si, oggi ho fatto 15 km
Lui: Bene
Io: Ci vediamo e buon lavoro
Lui: Grazie
Vi posto la faccia con cui mi squadrava


sabato 15 agosto 2015

lettera aperta a...

DAY 8-2015
sabato 15 agosto 2015
Buonasera a tutti

Caro amico mio che mi hai accompagnato in mille avventure ti ringrazio di avermi abbandonato nell'allenamento di oggi. Nell'allenamento odierno mi serviva una guida che mi portasse fino al completamento dell'allenamento. L'allenamento di oggi era un progressivo strutturato cosi: 25'lenti, 20' incrementando di un poco l'andatura, 8' a ritmo gara della mezza maratona e 7' a ritmo gara di un 10000. Il ritmo gara per la mezza sarebbe stato 4.20 e senza di te che riuscivi a farmi tenere il passo giusto mi sembra di essermi allenato male. Il passo di un 10000 è di 4' al km e non so se sono andato più veloce o più lento, praticamente senza di te che mi fai compagnia durante i miei allenamenti mi sento perso. è da un po di tempo che ti comporti cosi, snobbandomi e non calcolandomi il giusto. Io voglio solo che tu mi calcoli un po di più.
So che sei geloso perchè sto guardando altri compagni e di conseguenza me la fai pagare in questo modo. Pensi che comportandoti così non cambi idea? Anzi, mi rendi ancora più invogliato a cambiare. Sei stato con me nei miei momenti di gloria e nei momenti più infami della mia nuova vita, spero che saremo di nuovo amici e che riprenderai a calcolarmi come si deve.

venerdì 14 agosto 2015

il continuum

DAY 7-2015

Venerdì 14 agosto 2015
Buonasera a tutti
Dopo un po' di tempo mi faccio risentire. Sono passati più di 5 mesi da quando ho smesso di scrivere e mi fa sorridere il fatto che qualcuno mi chieda che fine ha fatto il blog e se stia ancora correndo. In questi mesi di lontananza ho optato per altre discipline sportive, senza abbandonare la corsa, ma che mi hanno reso meno pesante il fatto di non allenarmi con continuità. La mia estate in città e fatta di nuoto e corsa, ma visto il caldo molto più nuoto. Il nuoto ormai mi ha preso, premetto di non essere un Thorpe o un Magnini. Ma mi diverte tant'è che mi sono iscritto ad una gara di nuoto il 30 agosto a Desenzano: Desenzano nuota. La gara si svolgerà su un tracciato di 1500 mt, ed io in questo mese ci ho dato dentro con 2/3 allenamenti alla settimana, ci tengo arrivare bene e sopravvivere. La sessione odierna di allenamento era strutturata in questa maniera: 200 di riscaldamento a rana, 5x300 misti 200 stile libero e 100 dorso, 1000 con le palette e pull buoy e infine un 500 a tutta sempre con palette e pull buoy. Il riscaldamento niente da dire la mia rana assomiglia ad un girino con l'anca sbilenca, ma il 5x300 mi ha fatto sentire un po' a corto di fiato, non riuscivo a spezzare il fiato nello stile e mi trovavo quasi a respirare ogni bracciata anzichè ogni due. Ma sul mille non ci sono stati cazzi ho cercato di curare la nuotata e non farmi recuperare da un tipo che nuotava a delfino nella mia corsia e che mi tallonava e superava di slancio, ma io non mollavo un cazzo e ogni tanto mi sono fatto superare senza fatica (per me e per lui). Il 500 lanciato ha fatto si che provassi a tenere un ritmo alto tipo quello della gara. Devo dire che mi ha sfiancato, ma nuotare in una vasca da 50 mt ti da una mano rispetto a nuotare in una vasca da 25 mt, scorre tutto molto più veloce ed hai meno virate da fare.
Alla fine della fiera ho fatto 3700 mt in un 1h30min, per oggi può andare così...
Questa è la mia estate in città



domenica 1 marzo 2015

maratona di Treviso

Cesano Maderno Corsa per dembr in Garmin Connect - Dettagli

DAY 6-2015

Domenica 1 marzo 2015

buonasera a tutti.





...la sveglia è suonata verso le 6 come tutte e le mattine che corro cerco di riprendermi con un caffè corto, giusto per darmi la botta e farmi salire l'adrenalina (che già è tanta). Oggi non è un giorno normale è il giorno della maratona di Treviso e ci tengo a fare bene nonostante la preparazione altalenante. Mi accontenterei di chiuderla in 3 ore e 15 minuti un tempo alla mia portata e lo stesso dell'edizione 2014. Ci penso da quando mi è arrivata la lettera di conferma col numero di pettorale il 119, gabbia verde. Il fatto di avere il pettorale cosi basso mi fa sentire uno forte, ma non c'entra niente, però mi piace vederla così! è la quarta maratona di Treviso. Come ogni anno vengo da una notte insonne dove penso e ripenso alla tattica di gara e a come gestire le mie energie, praticamente mi cago addosso. Sulla griglia di partenza provo la stessa ansia come se fosse la prima volta,allo sparo si parte con la solita canzone di Rocky che ti fa rizzare il pelo delle braccia e ti fa venire gli occhi della tigre (del Bengala o della Malesia tutto in base alle proprie preferenze). Parto bene, mi sento veramente a posto ed incomincio a macinare km su km vedendomi, addirittura, proiettato in terza persona e dandomi consigli come se fossi l'allenatore ufficiale di Marco Dambra. Che da delle dritte sul movimento delle braccia e sulla falcata e sul cercare di non dare tutto subito almeno fino al 30°km. Passo bene alla mezza e penso già che al muro dei 30 km dovrò lottare con tutte le mie forze per cercare di non dare ascolto alla mia testa e pensare a far "mulinare" le gambe e a non ascoltare le vocine che ti impongono di fermarti. Dal 30°km al 42°km penso a tutto ciò che mi è successo nell'anno corrente è stato un 2016 fantastico con tante belle novità sul piano famigliare, non so perchè, ma mi capita spesso di pensare a chi potrei dedicare questa vittoria personale e nonostante tutto la dedico sempre alle stesse persone.con lacrimoni agli occhi e i brividi a fior di pelle... Al gonfiabile del 42°km sento una scossa che parte dal cuore e arriva alle gambe e mi permette di fare gli ultimi 195 metri a tutta e scorgendo con gli occhi mia moglie e mio figlio che mi guardano e mi urlano. Alla fine la chiudo con un tempo di 3 ore e 4 minuti e spicci.

sono proprio contento...

Nulla è più democratico del sogno. Garantisce a tutti il diritto di volo.
(Marcosalvati, Twitter)

è suonata la sveglia, e mi trovo a Cesano Maderno, mi alzo bevo il caffè e corro in bagno ad espletare. Nel giorno della maratona di Treviso 2015 mi aspettano 25 km di cui 15 dentro al velodromo un ovale di 500 mt, che culo! Come si può evincere dal Garmin ne ho fatti solo 20 e penso che possano bastare per cercare di tornare quello di un tempo.

Peccato il mio sogno è in anticipo di un anno!!!

video
P.s. la mia maratona sta durando 9 mesi...


giovedì 26 febbraio 2015

A volte ritornano

DAY 5-2015



Giovedì 26 febbraio 2015
Buongiorno a tutti.
Mancano 3 giorni alla maratona di Treviso e la mia preparazione per quest'evento è stata piuttosto altalenante o nulla. E la dimostrazione sono state le ultime tre prove del "cross per tutti". Finendo quasi sempre nelle ultime posizioni e con una voglia di correre pari a zero. Si, perché con tutta la buona volontà che uno può avere se non ti alleni non vai da nessuna parte ed è vero che il cronometro può essere il tuo migliore amico o il più stronzo dei nemici che ti fa tornare con i piedi per terra. Ed è anche vero che è difficile ottenere dei risultati buoni ,ma è ancora più difficile rimanere continuativi e costanti. Cosa mi è rimasto di questa manifestazione di corsa campestre chiamata: "cross per tutti"?
Le tre effe per cui è famosa la corsa campestre (fango, fatica e freddo) penso di averle sofferte tutte: Fango a Lissone, fatica a Paderno Dugnano e freddo a Cinisello Balsamo. Quindi mi è rimasta la parola sofferenza.
Un altra cosa che mi è toccato fare è stato cercare degli stimoli nuovi ogni gara per non cercare di ritirarmi al 2°km ed è cosi che ho cercato di impegnarmi ad uscire bene nelle foto con delle pose assurde. Quindi il termine che può riassumere è deficienza.
La terza cosa che mi rimarrà impressa è stata il conoscere persone nuove, approfondire la conoscenze con quelle vecchie e stringersi attorno ad un amico in un momento non semplice. Quindi mi porto dietro la parola amicizia, che è la cosa più importante
Penso il che il cross del 2015 mi rimarrà impresso per un bel po di tempo e colgo l'occasione x ringraziare chi con me si è divertito e chi mi ha incitato durante le gare.






domenica 4 gennaio 2015

hashtagiodevoessereilmioeroe

DAY 4-2015


Domenica 4 gennaio 2015
buonasera a tutti

video
Sapevo che l'allenamento odierno avrebbe potuto farmi uscire a pezzi fisicamente o a pezzi psicologicamente. Premetto che io non mi alleno mai la sera, solo in casi eccezionali, per il semplice motivo che non mi piace. Sopratutto la domenica... La settimana appena finita era andata abbastanza bene portando a casa una cinquantina di km, allenandomi 4 giorni su 7 con una media di 12 km ad uscita. Avevo puntato tutto sulla Stra Desio di stamane e i suoi 22 km, purtroppo al suono della sveglia mi sono girato dall'altra parte, di conseguenza ho saltato il lungo domenicale che ormai era diventato un appuntamento fisso nei miei racconti per voi. Alla fine ho optato per fare delle ripetute sui 3000 mt pensando che domenica prossima inizierà la prima tappa del "crosspertutti" e visto che gioco in casa ci terrei fare bella figura. Sono partito con 2 km di riscaldamento e poi giù col primo 3000 con un passaggio ai 1000 di 4.07/4.07/4.08, ma sentivo qualcosa che non andava cosi ho deciso di fare un 1000 di recupero anziché un 500. Cosi decido di iniziare il secondo 3000 ma a 750 mt mi fermo perché non ci sto più dentro con la testa. Mi capita spesso di stufarmi di correre quando faccio le ripetute lunghe, perché girando in un circuito da 500 mt soffro come una bestia a fare 6 giri per fare un 3000. Mi sento  un  criceto dentro una ruota o ancor peggio mi sento quelli che si chiudono in palestra e fanno il tapis roulant. Oggi non era proprio una questione di fiato, anche perché non stavo patendo particolarmente,ma le gambe che erano particolarmente molli forse frutto del periodo di costipazione che mi perseguita da 2 giorni, e la testa. L'aspetto mentale che ogni tanto prende il sopravvento sui miei allenamenti. Non vi capita mai? Per questo le ripetute le odio perché possono farti sentire l'atleta più forte del mondo oppure un triciclo.